Acaya 3 Stampa
Venerdì 09 Gennaio 2009 09:59
Ripensandoci, anche questa fiera è passata a una velocità travolgente; lo dico non a caldo, vista che è passato già un mese dalla sua conclusione. Nonostante l’atmosfera fosse, come ho già detto, molto rilassata per noi, il viverla è stato a dir poco frenetico... Molte sono le cose che avrei voluto vedere e altrettanti gli eventi ai quali avrei voluto partecipare, ma ormai sono anni che faccio questo discorso; a volte proprio non mi rassegno al fatto che un professionista del settore non ha le stesse libertà di un turista o di un puro appassionato. Prima o poi riuscirò a ottimizzare i miei tempi tra lo stand e gli eventi di una qualsiasi fiera (una guerra persa in partenza perché il lavoro è il lavoro! ). Tutto questo preambolo è funzionale al fatto che comunque fosse crollato il mondo, non mi sarei perso mai Il Premio alla Carriera di Lele Vianello e di Enzo Troiano. Anche l’inizio dedicato alla freneticità delle mostre è stato funzionale: infatti, immediatamente subito dopo la premiazione ma purtroppo, ancora durante cerimonia di chiusura( allietata dai Raggi Fotonici), abbiamo dovuto correre alla stazione perché il treno, pare, avesse il cattivo gusto di non aspettarci! Hehe Come sempre di corsa... Sigh Peccato in quanto , proprio per quell’atmosfera di calorosa accoglienza e intimità, che suggeriva questa fiera, avremmo preferito gustarcela con un poco più di calma... L’anno prossimo la parola d’ordine sarà RILASSARSI!! Se continuo a ripetermelo, magari ci credo anch’io…. Alla prox.