Lucca Stampa
Scritto da Riccardo   
Sabato 17 Novembre 2012 08:18

La città di Lucca è posta nella Toscana nord-occidentale, situata nella pianura tra il monte Pizzorne (a nord) e il monte Serra (a sud), presso la sponda sinistra del fiume Serchio, a 19 m s.l.m., 18 km a nord-est di Pisa, dalla quale è separata dallo stesso monte Serra.

Lucca è una delle principali città d'arte d'Italia, celebre anche al di fuori dei confini nazionali soprattutto per la sua intatta cinta muraria del XV-XVII secolo.

Di conseguenza, anche il centro storico monumentale della città è rimasto pressoché intatto nel suo aspetto originario, potendo dunque annoverare svariate architetture di pregio, come le numerosissime chiese medievali di notevole ricchezza architettonica.

Ed è proprio in questa cornice che ogni anno si svolgono varie manifestazioni:

- La devotissima Festa della Esaltazione della Santa Croce con processione del Crocifisso Ligneo, a metà settembre

 

- Il palio della Balestra di Lucca, gara fra i tiratori appartenenti ai terzieri cittadini, la sera del 12 luglio

 

- Nel mese di settembre, la Fiera Medievale della Santa Croce: manifestazione storica volta a far rivivere un'antica Fiera Mercato in cui si possono ammirare banchi di artigiani, mercanti, musici, giocolieri ed artisti di strada.

Ci è giunta notizia – peraltro non verificata, ci teniamo a precisare – che da qualche anno a questa parte, tra la fine di ottobre e l’inizio di novembre, si tenga tra le mura cittadine anche una mostra di fumetti e giochi.

La natura di tale manifestazione non è ancora confermata perché, secondo gli operatori più autorevoli del settore (autori ed editori) in realtà sembra che quest’evento non meglio identificato in realtà non sia altro che una sorta di passerella esibitiva od un mercato di merce di vario genere tranne che del fumetto vero e proprio.

Sarà cura del redattore della presente verificare le fonti e farvi un resoconto completo.

….

 

Paura, eh?

 

Ma oramai a Lucca ci si va per rivedere gli amici-colleghi di lunga data, per le passeggiate notturne sulle mura, per le spaghettate…

Pubblico di spessore, raro.

Ma dico questo, non perché si incassi poco (il che anche è importante) ma soprattutto perché – eventi games e cosplaying a parte – convegni et similia van spesso deserti, annoverando tra il pubblico per lo più operatori del settore

Di tutti i premiati al Guinigi, resta il ricordo per il Premio Speciale della Giuria per Mino Milani e del suo toccante e vibrante discorso.

Come dicono miei amici calabresi: “Tutto vecchio”.

E’ da mesi che diciamo che è ora di un’idea originale su come organizzare una mostra: così come sono organizzate quelle nazionali, non vanno. Non si riesce ad attirare abbastanza pubblico sensibilizzato sul fumetto di qualità e così si punta ad attirare gamers & cosplayers, per fare incassi e tirare avanti.

E Lucca G&C, come prima (?) mostra di settore nazionale avrebbe il dovere morale di ristabilire un nuovo, giusto, valido e –possibilmente – anticrisi standard di organizzazione.

Auguriamocelo.

Ultimo aggiornamento Domenica 18 Novembre 2012 09:16